Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 28 febbraio 1988: Roma-Juventus 2-0, doppietta di Desideri (VIDEO)

La doppietta dell’attaccante con il numero 10 (per l’assenza di Giannini) consente ai giallorossi di battere i bianconeri

Ben 33 anni fa, il 28 febbraio 1988, la Roma di Nils Liedholm batte all’Olimpico la Juventus di Marchesi.
I giallorossi sono terzi in classifica a pari merito con la Sampdoria, mentre i bianconeri sono dietro, al settimo posto.
Davanti a 50.000 spettatori e il CUCS diviso tra CUCS-GAM e Vecchio CUCS, il primo tempo, nonostante la supremazia territoriale giallorossa, termina 0-0.

Nella ripresa, invece, sale in cattedra Stefano Desideri: l’attaccante in maglia 10, causa assenza per squalifica di Giuseppe Giannini, prima sblocca il risultato al 63′, su cross di Gerolin, con un gran colpo di testa all’altezza del dischetto del rigore che si insacca proprio all’incrocio dei pali, poi raddoppia al 78′ gettandosi in scivolata su un grande passaggio filtrante di Boniek e facendo terminare il pallone tra le gambe di Tacconi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe. Anche se alcuni ignoranti non hanno capito sei stato un grande capitano"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Magara!!!!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande uomo, grande calciatore, spero veramente di conoscerlo un giorno per ringraziarlo. Grazie di tutto capitano 💛❤️"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da Amarcord