Resta in contatto

Rassegna Stampa

Da Trigoria al Portogallo: lo Special One pianifica

Roma

Ritiro a Trigoria poi 10 giorni in Portogallo: ecco le tappe del ritiro giallorosso

José Mourinho sarà operativo già dai primi giorni in attesa del raduno della squadra. Lo Special One ha già ricevuto entrambe le dosi di vaccino anti-Covid, comunque trascorrerà a Trigoria i cinque giorni di quarantena obbligatoria per chi arriva dalla Gran Bretagna. Il tecnico portoghese è arrivato ieri con Sacramento, il suo vice, Carlos Levin, il preparatore atletico e Nuno Santos, preparatore dei portieri. In questi giorni di quarantena, che si concluderanno mercoledì, non dovrà restare chiuso in una stanza ma potrà operare con tranquillità nel centro sportivo. Il tecnico giallorosso dormirà nel centro sportivo e sarà sottoposto due volte al giorno al tampone rapido e molecolare, fino al termine della quarantena. Già ieri ha fatto il primo.

La conferenza stampa, che si svolgerà nello splendido scenario della Terrazza Caffarelli, in Campidoglio, si terrà tra mercoledì e sabato. José Mourinho dirigerà il primo allenamento giovedì 8, mentre i primi due giorni del ritiro saranno dedicati alle visite mediche e ai test fisici dei singoli giocatori.

Intanto ieri Mourinho ha messo a punto il programma precampionato della Roma. La prima fase della preparazione si svolgerà nel centro sportivo, dall’8 al 25 luglio. In questo periodo si svolgeranno tre amichevoli, due delle quali sono state già fissate. Il 18 contro la Reggina e il 25 con la Ternana. Entrambe le partite si svolgeranno a Trigoria.

Il 27 o 28 la squadra si trasferirà in Portogallo, dove resterà otto giorni in una località nell’Algarve, vicino Faro, al sud del Paese lusitano. In quel periodo si disputeranno tre amichevoli: una con il Betis nella sede del ritiro, un’altra con il Siviglia e poi una terza che però deve essere ancora definita. Tra l’8 e il 9 agosto si giocherà con il Craiova, probabilmente al “Benito Stirpe” di Frosinone. Infine il 14 agosto ultimo test di lusso contro una squadra di prima fascia all’Olimpico. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa