Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, Mourinho gioca in casa per alzare il livello della preparazione

Mourinho

La seconda fase del precampionato romanista è iniziata ieri con il volo charter

La seconda fase del precampionato romanista è iniziata ieri con il volo charter che ha portato la squadra nel lussuoso ritiro portoghese. Destinazione Algarve, nel resort cinque stelle Tivoli Carvoeiro, scelto personalmente da Mourinho. Una “fortezza” di gran lusso che permetterà al tecnico di lavorare come piace a lui: praticamente in segreto e con ritmi serrati.

Il costo di questa fase di preparazione è stata stimata – tra alloggio e viaggi – in circa 400.000 euro ma i Friedkin, che faranno una puntata in Algarve, vogliono accontentare Mou il più possibile.

Il primo esempio viene dalla scansione delle amichevoli in programma: domani il Porto (in Algarve), poi il doppio viaggio a Siviglia per affrontare sabato 31 il Siviglia e sabato 7 agosto il Real Betis. In mezzo alle due partite contro gli andalusi, però, Mourinho vorrebbe inserire un’altra partita. Per lavorare più in profondità, il tecnico ha portato con sé 25 giocatori (anche Veretout e Calafiori acciaccati) ma confermato le scelte drastiche sugli esuberi: non ci sono Pedro, Fazio, Nzonzi, Pastore, Santon, Olsen, Bianda e Coric.

Mou resta in attesa di riavere a disposizione Cristante e deve decidere insieme al club il futuro di Florenzi. Le prove molto balbettanti di Reynolds nelle prime amichevoli fanno pensare che Florenzi potrebbe tornare utile, ma il suo ingaggio è pesante e rientrare in un gruppo che si è lasciato in maniera traumatica non è mai facilissimo.

Tra i giovani aggregati al gruppo, il più pronto sembra Nicola Zalewski. Il suo procuratore Pocetta (lo stesso di Lorenzo Pellegrini) ha già parlato con Tiago Pinto per cercare il giusto percorso di crescita per l’italo-polacco e per l’altro suo assistito Ciervo.

Dopo la serie di amichevoli tra Spagna e Portogallo, la Roma farà rientro in Italia per preparare anche la presentazione ufficiale della squadra ai tifosi. C’è da organizzare una partita per il 14 agosto, probabilmente contro una squadra messicana.L’intenzione del club è disputarla naturalmente allo stadio Olimpico. Si attende il via libera all’agibilità, dopo l’ordinaria manutenzione post Europeo 2021, con il rifacimento anche del campo.

Si legge sul Corriere della Sera

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa