Resta in contatto

Stadio della Roma

Raggi: “Friedkin? Che differenza con Pallotta. Stadio? Mi sento come Mourinho sotto la Sud”

Virginia Raggi

Virginia Raggi è intervenuta sulle frequenze di Centro Suono Sport parlando anche dello Stadio della Roma

Virginia Raggi è intervenuta sulle frequenze di Centro Suono Sport, tra i temi trattati anche lo Stadio della Roma

Che dice la Raggi sullo stadio della Roma?
Innanzitutto stiamo lavorando con la Roma, i Friedkin sono molto seri e vogliono fare lo stadio senza fare la speculazione. Io direi che il luogo in cui vedrei bene lo stadio è quello della zona di Ostiense, vicino Testaccio. Lì c’è tutto e siamo vicini al cuore dei romanisti. Ci sono aree che mi sembrano adatte.

Più Gazometro o Mercati Generali?
Mercati Generali è pubblico e su quella zona posso fare un ragionamento. Gazometro è privato. Ci sono tanti ragionamenti che si possono fare. Ci troviamo davanti ad una società che ha cambiato totalmente dirigenza. La differenza con Pallotta si vede e si sente. Anche banalmente sull’approccio sulla questione allenatore. Stiamo lavorando anche con la Lazio per la realizzazione del loro impianto. Non sarebbe male se entrambi i club della Capitale avessero un proprio stadio. In questo momento mi sento come Mourinho che fa la corsa verso la Sud. Ci sto mettendo il cuore e l’anima.

“La proprietà ha cambiato totalmente la società. La differenza con Pallotta si vede e si sente, la serietà delle proposte sono di un altro spessore. Si è visto anche come hanno approcciato la questione allenatore, è arrivato Mourinho pronti via. Stiamo lavorando anche con la Lazio, anche loro vogliono realizzare il loro impianto e non sarebbe male avere entrambe le società della capitale con un impianto di proprietà. Mi sento un po’ come Mourinho che al 92’ fa la corsa verso la Sud, sto cerando di metterci l’anima e il cuore per continuare e scrivere una nuova pagina su questo vicenda”.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Stadio della Roma