Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Allegri sul turnover: “Se giocano sempre gli stessi, il 15 gennaio li butto”

Allegri Mourinho

Il tecnico bianconero Allegri, incalzato da una domanda sul turnover, ha così risposto in conferenza stampa: le sue parole

Durante la conferenza stampa della vigilia di Juventus-Sassuolo Allegri, al quale era stato chiesto il perchè avesse lasciato inizialmente fuori Chiesa a San Siro, ha così riposto:

“Se giochiamo sempre con gli stessi, il 15 gennaio li butto via. Dobbiamo arrivare a 57 partite. In più vengono da un anno e mezzo di Covid, hanno fatto l’Europeo: sono ragazzi, non motorini. Ogni tanto vanno lasciati a riposo, è una questione non solo fisica ma mentale. Non è solo Chiesa, capita a tutti di stare fuori. Io credo che se riesco a gestire bene la rosa possiamo arrivare in fondo: a Milano abbiamo chiuso in crescita e questo mi è piaciuto, perché nel primo tempo abbiamo faticato contro l’Inter che è la favorita per lo scudetto. Poi nel calcio succede di tutto e Inzaghi dirà di no per scaramanzia, ma da lì non si scappa. E secondo me abbiamo giocato meglio con loro che con lo Zenit, poi il calcio è opinabile e magari voi o gli amici al bar dicono il contrario. Tutto dipende dal valore dell’avversario che hai davanti, le squadre e le partite non sono tutte uguali”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario