Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Juric: “Abbiamo sprecato troppe occasioni. Abbiamo retto la velocità di Abraham e Zaniolo”

Il tecnico granata Ivan Juric analizza la gara contro la Roma ai microfoni di Dazn, nel post partita: le sue parole

Ivan Juric, tecnico granata, ha così commentato la gara contro la Roma, persa per una rete a zero, ai microfoni di Dazn. Ecco le sue parole:

Cosa pensa di questa partita?

“Sinceramente quando fai una serie di risultati così ti fai qualche domanda. Però analizzando la partita, tre palle gol in mezz’ora, loro hanno fatto gol la prima volta che si sono avvicinati, io penso che la squadra ha creato tanto ma non è riuscita a concretizzare. Abbiamo retto Zaniolo e Abraham che sono veloci, ma abbiamo sprecato troppe situazioni in cui potevamo andare in vantaggio. Qualcosa non va bene, però è difficile commentare le sconfitte così”.

E’ un Torino che arriva fino ad un certo punto e poi non riesce a concretizzare, che spiegazione c’è?

“Quest’anno abbiamo una situazione diversa. Ho trovato una situazione grave quando sono arrivato qui, abbiamo dato un senso alle cose e al gioco, per crescere sicuramente ci vogliono miglioramenti, conoscenze. Mancano punti anche per le situazioni non sfruttate. Bisogna avere una mente aperta per sapere dove vogliamo arrivare, io so quello che vogliamo fare e piano piano ci riusciremo. Dobbiamo mettere una buona base per crescere ulteriormente”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario