Resta in contatto

Le pagelle di Siamolaroma

PAGELLE – Roma-Spezia 2-0: Smalling e Ibanez attaccanti di scorta

La Roma vince e torna a distanza di contatto con il quinto posto

RUI PATRICIO  6

I portieri forti si vedono soprattutto nelle serate dove sono poco impegnati. Si fa trovare pronto sulle occasioni che lo Spezia crea.

SMALLING 7,5

God save…Chris. Ogni duello aereo è suo, ogni chiusura difensiva è sua. Giocatore fondamentale.

KUMBULLA 5,5

A tratti impaurito, rimedia un giallo che si avvicina molto al rosso. Può e deve far meglio.

IBANEZ 7

Caparbio, puntuale e combattivo. In più segna. Roger, what else?

KARSDORP  6

Assicura la solita dose di corsa, ma tanti errori di superficialità.

VERETOUT  6

Non ha la gamba dei bei tempi, tocca molti palloni ma ne sbaglia diversi. Si salva per i due corner ben calciati.

CRISTANTE  6

Capitano di serata, prima da centrale di centrocampo e poi da terzo dietro. Si fa trovare pronto, senza rubare l’occhio ma con grande concentrazione.

MKHITARYAN  6

Sembra non trovarsi sempre nelle condizioni migliori per toccare il pallone (colpa del campo?). Fa vedere giocate di qualità ma anche errori grossolani, che da un calciatore del suo livello non ti aspetti.

VINA  6

Spinge tanto, tantissimo, sia nel primo tempo che nella ripresa. Sfiora il gol sul tacco di Abraham, vanifica un paio di contropiedi nella ripresa.

BORJA MAYORAL 5,5

Dopo l’ottima prestazione di Sofia, l’aspettativa era tutta su di lui. L’atteggiamento è quello giusto, ma non riesce ad incidere come vorrebbe.

ABRAHAM  7

Corre, tiene palla, fa l’assist per Smalling e manda in porta Vina. Prende poi una traversa con il petto. Incredibile, ma vero. Non segna ma Tammy c’è.

FELIX  5

Il voto è la media tra la prestazione, gli strappi e l’intensità che offre e la sciocchezza che commette. Pesa tanto l’ingenuità nel finale: la voglia di segnare gli fa commettere un fallo di mano “naif”, come direbbe Mou. Ma il primo giallo è pura invenzione.

DIAWARA SV

Entra nella ripresa, tenta di dare ordine e di offrire geometrie alla squadra. Fa il suo.

BOVE SV

Sessanta secondi a disposizione per il giovane centrocampista.

MOURINHO  6,5

Una Roma ordinata ma senza punti esclamativi. A Mou la sua Roma non è piaciuta, perché vuole sempre di più. Ma arrivano due gol e zero gol subiti: il bicchiere è mezzo pieno.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamolaroma