Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Contro la Juve c’è Maitland-Niles, ma Zaniolo è out

Il talento giallorosso non è al meglio

Silenzio, lavoro e attesa, aspettando buone notizie sul fronte Sergio Oliveira ma tornando nuovamente a fare i conti con il Covid. La vigilia di Roma–Juventus a Trigoria è andata in scena all’insegna del basso profilo: nessuna conferenza stampa di Mourinho, un’attività social ridotta al minimo e un lavoro diplomatico sull’asse Roma-Oporto. Il centrocampista portoghese si avvicina a grandi passi: Tiago Pinto conta di chiudere nei prossimi giorni.

Prima c’è la Juventus, ma non sempre la formazione migliore la si sceglie in base al lavoro svolto in campo: oramai si deve attendere l’attesa dei tamponi. Ecco perché l’attesa della grande sfida dell’Olimpico è divenuta snervante: un presunto caso Covid ha guastato la vigilia di Mourinho. Nessuna conferma ufficiale da parte della Roma, che mantiene grande riserbo sul tema. Tornando al campo, Zaniolo difficilmente sarà della partita: non al meglio, ha saltato la rifinitura. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa