Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Roma Cares, prosegue l’iniziativa “Calcio con il cuore”: la nota del club giallorosso

Roma Cares

Roma Cares continua senza sosta il suo impegno nel sociale: la nota del club sull’iniziativa “Calcio con il cuore”

L’AS Roma, con la collaborazione di Roma Cares, torna a promuovere “Calcio con il cuore”.

Il progetto, inaugurato nel 2018 e portato avanti in questi anni, è rivolto alle scuole calcio e alle associazioni sportive dilettantistiche della Capitale, con l’obiettivo di coinvolgere le realtà locali in un percorso di formazione sulle manovre di primo soccorso e l’utilizzo del defibrillatore.

Anche il recente episodio avvenuto allo stadio Olimpico, il 13 dicembre scorso, in occasione della partita di Serie A Roma-Spezia, quando un giovane tifoso fu colpito da un grave malore, ha dimostrato quanto la tempestività dei soccorsi possa rivelarsi fondamentale per salvare una vita.

Così operatori certificati si occuperanno di tenere lezioni di facile apprendimento per i bambini e gli istruttori delle scuole calcio coinvolte, ponendo in essere alcune esercitazioni pratiche sulle manovre salvavita e impartendo loro nozioni di primo soccorso.

Le scuole inserite nel programma sono e saranno dotate di nuovi defibrillatori per il cui utilizzo è previsto un corso di abilitazione rivolto a cinque operatori segnalati dalle singole strutture.

Il Club, che da sempre si impegna nel campo della salute, in questo modo offre l’opportunità ai giovani allievi di avviare dei percorsi utili a confrontarsi con situazioni di emergenza e apprendere le misure salvavita essenziali da applicare.”

asroma.com

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News