Resta in contatto

Rassegna Stampa

Quarto posto? Ancora si può

Mou ci crede alla Roma in Champions

Un certo qual rallentamento del treno delle prime, nell’ultimo mese, ha fatto supporre che un sogno-Champions fosse ancora possibile per la Roma. Per rimanere in corsa urgerebbero risposte sul mercato, non limitate e Maitland–Niles e Sergio Oliveira, ma il piatto piange ancora, dicono.

La Roma paga spericolatezze colossali topiche del recente passato, quando dirigenti illuminati hanno appesantito i bilanci del club con l’attuale terzo monte ingaggi della Serie A, una follia che ha ovvie conseguenze: se uno come Diawara guadagna 2,5 milioni a stagione, è chiaro che i conti non torneranno mai, e adesso dicono che se Diawara non accetta trasferimenti non può arrivare un centrocampista al suo posto, ma vai a capire.

Mourinho si dibatte in queste piccole miserie, e continua ad avere addosso tutta la pressione, come da luglio. Mourinho ha agitato e stimolato, fin dai particolari come nella storia dell’inno cantato allo stadio, alle epurazioni, ai cambi di assetto, al lancio di Felix dalla Primavera, alle richieste furenti di rafforzamento.

Un gran lavorio che ha gettato le basi per qualcosa, la Roma adesso sembra più quadrata della Lazio nell’immediato, ma servono altri rinforzi. Che forse arriveranno. Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa