Resta in contatto

Rassegna Stampa

Sicurezza allo stadio: pagherà la Roma

Italia Svizzera

Il costo della sicurezza durante i match casalinghi sarà a carico della Roma

Il Campidoglio ha già convinto la Roma. La società capitolina è pronta a pagare di tasca propria i costi della vigilanza effettuata dalla polizia locale durante i match in casa: in poche parole, i soldi necessari per corrispondere la diaria o gli straordinari agli agenti impegnati intorno all’Olimpico per la sicurezza e per la gestione del traffico.

Negli accordi in dirittura d’arrivo è prevista anche una transazione (con sconto) sul pregresso. Un’intesa su questo fronte è stata trovata mercoledì a Palazzo Senatorio tra il sindaco Roberto Gualtieri, il capo di gabinetto Albino Ruberti e il Ceo dei giallorossi, Pietro Berardi. Dalla Roma trapela soddisfazione per un protocollo, che sarà firmato a breve, e non soltanto per il clima sereno nelle trattative per l’impianto.

Per una partita di medio calibro sono necessari almeno 60 vigili intorno all’Olimpico con un costo di 5mila euro, per un big match il doppio (120 agenti per un valore di 10mila euro), circa il triplo per il derby. Roma e Lazio si accolleranno soltanto le spese della polizia locale, non quelle per le altre forze dell’ordine. Nel accordo che si stringerà a breve, le parti concorderanno anche sulla possibilità di transare sul pregresso, con i Friedkin che dovrebbero ottenere un ricalcolo e uno sconto. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa