Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, rinnovo Zaniolo fermo. Juve e Tottenham alla finestra

Sirene di mercato per il talento giallorosso

I colloqui per il rinnovo vanno avanti da mesi, da una parte la ferma volontà del giocatore di legarsi alla Roma anche per il futuro, dall’altra la scelta della società di prendere tempo, pur ribadendo la linea di non voler cedere i giocatori migliori. In realtà sul domani di Nicolò Zaniolo è tutto fermo, nessuno può dire cosa accadrà da qui al 2024, quando scadrà il suo contratto. La trattativa per il rinnovo è ferma da qualche mese, anche se la Roma ha continuato a ribadire al suo agente di voler puntare su di lui. Claudio Vigorelli è un procuratore navigato, sa come muoversi in questo mondo. Non ha nessun interesse a sollecitare il rinnovo del contratto per il suo assistito, è la Roma che dovrebbe avere fretta.

In realtà sul domani di Nicolò è tutto fermo, nessuno può dire cosa accadrà da qui al 2024, quando scadrà il suo contratto. La trattativa per il rinnovo è ferma da qualche mese, anche se la Roma ha continuato a ribadire al suo agente di voler puntare su di lui. Claudio Vigorelli è un procuratore navigato, sa come muoversi in questo mondo. Non ha nessun interesse a sollecitare il rinnovo del contratto per il suo assistito, è la Roma che dovrebbe avere fretta. Mourinho non ha mai espresso dubbi sulla sua conferma. Anzi, in più occasioni, anche recentemente, ha manifestato all’agente di Zaniolo tutta la sua soddisfazione per i progressi fatti dal ragazzo nelle ultime settimane. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa