Resta in contatto

Roma Primavera

Alberto De Rossi: “Dobbiamo tornare protagonisti” (VIDEO)

Le parole del tecnico della Primavera alla vigilia della sfida di campionato contro la Juventus

Alberto De Rossi ha parlato ai social della Roma in vita della sfida contro la Juventus. Di seguito le dichiarazioni del tecnico della Primavera.

“L’amarezza è tanta. I ragazzi ci sono rimasti malissimo, ci tenevano tantissimo e per valutare quanto ci tenessero bisogna vedere l’approccio alla gara, perfetta, i primi 10′ sono stati impeccabili. Purtroppo però quando siamo andati non siamo più riusciti a tornare in gara ed è stata onestamente una partita in salita”.

Quanto incide avere poco tempo per preparare queste gare?
“Momento un po’ così, l’ho detto dopo Bologna. Non siamo stati protagonisti in queste due gare, si può perdere facendo tutta la gara con una trazione anteriore come contro l’Empoli, queste due abbiamo fatto molto poco, meno del solito e questo ha determinato le due sconfitte. Ma è il momento, non riusciamo ad abbinare freschezza atletica a lucidità mentale. Ci sono stati eventi che hanno allontanato la squadra dal campo, come le nazionali, questo può essere determinante. La valutazione generale è che non è un grande momento e purtroppo ci giocavamo una finale”.

La Juventus è impegnativa, ma la Roma l’ha già battuta.
“Grande squadra, ottimi giocatori, buona organizzazione, però se la posso dire tutta e lo dico sinceramente ci vuole proprio la Juventus. Rischi grosso ad affrontarla in questo momento, ma dobbiamo tornare protagonisti e a essere noi stessi. Con tutte le difficoltà del caso, perché gli avversari sono tra le quattro o cinque squadre che possono ambire alla vittoria finale, ci vuole un grande test come quello contro la Juventus”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera