Resta in contatto

Rassegna Stampa

Mourinho: “Noi antisportivi? Bugie su bugie”

“Se mi fate la domanda se abbiamo allenato i rigori, rispondo di sì. Andare ai rigori? No”

Leggo – Stadio strapieno, una rivincita doppia e una semifinale da conquistare per sperare ancora di vincere un trofeo dopo 14 anni. Questa è una di quelle notti indimenticabili,nel bene o nel male. La Roma nei quarti di ritorno di Conference affronta il Bodo in un clima da Champions. C’è da ribaltare il 2-1 dell’andata ma soprattutto c’è da sfatare il tabù legato ai norvegesi. Il tutto in un clima teso vista la squalifica confermata per il tecnico Knutsen e la scelta del Bodo di allenarsi in casa Lazio.

Ieri è anche spuntato un confuso video della rissa in Norvegia. Mou non ne vuole parlare: “Mi aspetto una partita di calcio. Che vinca il migliore e i migliori siamo noi. Non parlo del loro tecnico. Da parte nostra c’è stato sempre fair play anche dopo il 6-1 a ottobre, un comportamento esemplare. Quello che è successo giovedì scorso è fuori contesto. Il mio staff troppo agitato? Una bugia che si ripete tante volte rimane una bugia”. Sulla partita: “Partiamo da 2-1 per loro, abbiamo bisogno di fare un gol per pareggiare, non di fare dei cambi drammatici. Se mi fate la domanda se abbiamo allenato i rigori, rispondo di sì. Andare ai rigori? No”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa