Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Pinto: “Mkhitaryan ok”. E Mancini: “Avessi fatto gol…”

Le parole di Pinto e Mancini

Alla fine Mancini è sconsolato. “Gli episodi fanno la differenza. A me non entra la palla quest’anno, posso fare meglio perché ne ho la capacità. Era un’occasione ghiotta per passare in vantaggio, se avessimo segnato non avremmo preso gol. Siamo consapevoli della nostra forza, stiamo bene fisicamente, perciò pensiamo al Leicester“.

Lo fanno i 4000 romanisti presente a San Siro, così come Mkhitaryan, al quinto gol, che ha il contratto in scadenza. Qualche settimana fa Mourinho è stato esplicito: “Io e la dirigenza vogliamo che resti, Micki vuole farlo“.

Lieto fine in arrivo? Probabile. “Mkhitaryan è un giocatore molto importante per noi – spiega infatti il g.m. Tiago Pinto-. Penso che la voglia di tutte le parti sia la stessa, come la scorsa stagione. Non ci sono problemi, c’è solo una tempistica che la società e il calciatore hanno in mente”.

Lo scrive la “Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa