Resta in contatto

Rassegna Stampa

Idea Inter: Mkhitaryan vice Calhanoglu

Accostamenti dell’armeno alla corte nerazzurra

L’Inter accarezza l’idea di ingaggiare Mkhitaryan. Il primo contatto risale a circa un mese fa, per la precisione in occasione di Inter–Roma. Tramite i suoi rappresentati, il giocatore armeno si è proposto alla squadra nerazzurra, approfittando del contratto in scadenza col club giallorosso. La dirigenza di viale Liberazione ha ascoltato, e non ha chiuso la porta, anzi. Anche Inzaghi è stato coinvolto. Mkhitaryan potrebbe essere una valida alternativa a Calhanoglu.

La Roma non è fuori gioco, anzi. Tiago Pinto è convinto di poter annunciare il rinnovo (biennale) dopo la finale di Conference League. Secondo quanto filtra dall’entourage di Mkhitaryan – dopo la scomparsa di Raiola, il punto di riferimento è l’avvocato Pimenta -, pare tuttavia che le offerte giallorosse non lo abbiano particolarmente soddisfatto e che l’eventualità di fare un’esperienza diversa, sempre in Italia, lo alletti. Tra l’altro, di Inter gli avrebbe parlato (molto bene) pure Dzeko. La priorità in questo momento sono gli impegni con la Roma.

È tutt’altro da escludere un rilancio della Roma. L’Inter aspetta, l’avvocato Pimenta ha promesso che, nel giro di una quindicina di giorni massimo, il suo assistito farà la sua scelta definitiva.

Lo riporta il “Corriere dello Sport”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa