Resta in contatto

Rassegna Stampa

Giannini: “Matic porterà alla Roma la giusta esperienza, sarà un centrocampo più stabile”

Giuseppe Giannini ha rilasciato oggi un’intervista parlando del colpo Nemanja Matic: le sue dichiarazioni

Giuseppe Giannini, leggenda della Roma, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Il tema principale è stato l’acquisto di un calciatore d’esperienza come Nemanja Matic. Ecco le sue dichiarazioni:

La Roma saluta Mkhitaryan e dopo pochi giorni annuncia Matic.

L’hanno preso per questo, per dare al centrocampo quell’esperienza che la Roma adesso perderà con l’addio dell’armeno. Dal punto di vista tattico Matic e Mkhitaryan non si somigliano, per esperienza invece il nuovo acquisto può dare anche qualcosa in più. Tra l’altro Mkhitaryan ha spesso giocato sulla mediana proprio per l’assenza di un giocatore fisico e dominante e che sapesse gestire bene il pallone, quindi con Matic la Roma può avere anche più stabilità.

Matic ha un anno in più di Mkhitaryan.

Sì, ma ripeto, alla Roma serve esperienza e con lui può acquisirla. È un uomo di Mourinho, lo ha avuto sia al Chelsea sia al Manchester United. Ha vissuto in Premier League e tanti acquisti di Tiago Pinto arrivano proprio da quel campionato. Chiaramente adesso deve fare anche altro.

Nuovi rinforzi sempre per il centrocampo.

Esatto. Matic è un buon giocatore e porterà esperienza ma vorrei anche vedere un bel colpo per la regia. Il serbo non può adattarsi a questo ruolo, a quasi 34 anni deve giocare facendo i suoi compiti e non adattandosi a nuovi ruoli. La Roma deve trovare il vero coordinatore.

Matic più il grande regista.

Lui deve essere la ciliegina sulla torta di un centrocampo rinforzato con altri innesti di livello. Tiago Pinto deve trovare il “Dybala” della regia, quel giocatore che dovrà far sognare noi tifosi e dare a Mourinho quella qualità nella gestione del pallone che in questa stagione non ha avuto. L’arrivo di Matic manda comunque un segnale.

Quale?

Della volontà della Roma di rifondare un centrocampo che ha avuto difficoltà per via di giocatori non adatti a Mourinho. La parola chiave di questa operazione è “esperienza”. A Mourinho servono giocatori di questo tipo, poi Matic è anche della scuderia Mendes quindi il tecnico si fida. Darà molto alla squadra e farà da chioccia ai più giovani.

A proposito di centrocampisti, Pellegrini ha segnato in Nazionale indossando la maglia numero 10.

Per me è la normalità. Lorenzo è un giocatore importante, i dubbi su questo ragazzo li hanno quelli che non sanno di calcio. Le sue qualità sono sotto agli occhi di tutti, gli auguro possa indossare sempre la numero dieci dell’Italia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa