Resta in contatto

Calciomercato

De Sanctis: “Valutazioni in corso su Calafiori e Felix, ma non sono priorità”

Le parole del DS della Salernitana: “Esco dalla Roma e se faccio una operazione con questa società devo essere perfetto”

Morgan De Sanctis ha parlato alla conferenza stampa di presentazione della Salernitana. Il DS dei granata ha rilasciato alcune dichiarazioni anche sul mercato. Di seguito le parole dell’ex dirigente della Roma.

Calafiori e Felix sono obiettivi?
“Ci sono valutazioni in corso, ma non sono delle priorità. Esco dalla Roma e se faccio una operazione con questa società devo essere perfetto. Non posso permettermi di sbagliare. Si fa se siamo convinti, altrimenti guardiamo altrove. Lì ci sono tanti ragazzi forti che hanno esordito in Prima Squadra, li presi da paesi sconosciuti e sono cresciuti molto”.

Quanto è importante per lei quest’avventura?
“Ho lasciato la Roma a febbraio, con altri tre anni di contratto, perché pensavo che fosse esaurito il mio mandato in quel club. Fare bene alla Salernitana è determinante, vorrei ripagare la fiducia che mi hanno dato il presidente e l’amministratore delegato. Ho giocato nel Napoli, nella Roma, nell’Udinese, nel Galatasaray. So cosa vuol dire essere tifoso della Salernitana, sono stato dentro lo spogliatoio e ho visto la fotografia del Siberiano. Il brivido lo sento, non posso negarlo. La responsabilità è tanta. Non voglio sbagliare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato