Resta in contatto

Stadio della Roma

Umberti (Pres. IV Municipio): “Lo stadio? Porterà tanti benefici, sarà un city stadium”

 Massimiliano Umberti è stato intervistato sul tema del nuovo stadio della Roma

Nella giornata di oggi il Presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti è stato intervistato in merito alla vicenda stadio. Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate ai microfoni di Centro Suono Sport.

Come è andata la vicenda Pietralata?
E’ una cosa che va avanti da molto, è un investimento importante. Parliamo di 500 milioni di euro di investimento. Bisogna fare passi cauti, certi, e il fatto che non sia uscito niente è dovuto a questo.

Hai percepito la serietà della proprietà?
Li ho incontrati diverse volte, ho visto un piglio costruttivo. E ci vogliono questi ingredienti per fare le cose. Sono ottimista

I prossimi step quali sono?
Ora dovranno presentare la fattibilità, però so che gran parte dello studio è stato già fatto. Penso sarà un crescendo fino a porre la prima pietra.

Secondo te tre anni sono un periodo fattibile?
Qualcosa in più.

I comitati di quartiere si sono fatti sentire?
Da una parte c’è tanto entusiasmo, dall’altra c’è chi vede lo stadio meno positivo. Ma voglio tranquillizzare tutti, non faremmo mai qualcosa contro i cittadini, anzi. Non c’è solo lo stadio, significa infrastrutture, parchi, impianti fognari.

La bozza l’hai vista?
Si, ma in maniera superficiale. Non dobbiamo considerare lo stadio come solo il luogo di una partita. Ma sarà un City Stadium, aperto 7 giorni su 7. Ci saranno anche spazi per socializzare. Genererà lavoro, tante persone saranno occupate sia dal punto di vista dell’edilizia, ma non solo. Capisco chi ha qualche dubbio, finalmente diventiamo una città europea, dove lo stadio è parte della città. Porterà tanti benefici, deve passare questa idea.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Stadio della Roma