Resta in contatto

Rassegna Stampa

La fretta di Wijnaldum: vuole la Roma adesso

Mou vuole Wijnaldum e l’olandese vuole la Roma. Ecco perché l’affare si può chiudere adesso

Mourinho aspetta Wijnaldum. La Roma accelera, aggiornamenti sono attesi per questo inizio settimana. L’allenatore vuole l’olandese per completare il centrocampo, i giocatori sanno che arriverà.

Il giocatore originario del Suriname, non convocato dal Paris Saint-Germain per gli ultimi impegni, resta l’obiettivo principale, anche se Tiago Pinto non ha abbandonato altre piste. L’accordo con il Psg non è stato ancora trovato, ballano quasi nove milioni d’ingaggio che né la Roma né alcun altro club può accollarsi per un giocatore di 31 anni.

Il club giallorosso può prenderlo alle sue condizioni, con metà ingaggio pagato dai francesi e prestito gratuito. Wijnaldum ha già dato la sua disponibilità alla Roma, pure se negli ultimi giorni si è fatto avanti anche l’Everton.

Il capitano degli Orange è l’obiettivo numero uno per il centrocampo della Roma. I contatti tra i giallorossi e il Psg continuano anche ad alti livelli, considerati gli ottimi rapporti tra i presidenti dei due club. Ma Wijnaldum freme, non vede l’ora di cominciare a lavorare con i nuovi compagni, dopo aver parlato più di una volta con Mourinho che lo ha convinto a sposare il progetto giallorosso. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa