Resta in contatto

Rassegna Stampa

L’adduttore sinistro di Veretout tiene in ansia Mourinho

Il francese si ferma, non ci sarà ad Haifa

La Roma ieri è volata in Israele lasciando a casa pure Veretout che ha un problema all’adduttore sinistro. In vista dell’esordio in campionato del 14 agosto a Salerno, quest’ultimo forfait non fa dormire sonni tranquilli a José Mourinho: aspettando un top player a centrocampo, il tecnico portoghese aveva infatti riscoperto l’utilità tattica di Jordan.

Veretout resterà fuori almeno per una settimana, se le cose non si complicheranno. Nonostante sia in odore di cessione, il 29enne durante il ritiro estivo si è ritagliato un ruolo importante; abbastanza a sorpresa, secondo molti, visti gli strascichi polemici della passata stagione.

I musi lunghi per un contratto mai rinnovato (scadenza 2024) e mai adeguato al rialzo come chiedeva il ragazzo (secondo i rumors ha rifiutato un accordo da 3,5 milioni netti ritenendo di meritare molto di più) si sono trasformati in nuovi sorrisi a inizio luglio, in nome del buon senso e delle rispettive necessità: per lo Special One quella di avere un centrocampista pronto all’uso in attesa di rinforzi, per il calciatore la possibilità di mettersi in mostra per riguadagnare terreno ed eventualmente piazzarsi meglio sul mercato. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa