Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dybala, a Salerno parte l’assalto al centesimo gol

La Joya a caccia della cifra tonda

Alla Salernitana ha segnato 2 volte su 2. A Salerno, domenica, comincerà l’assalto della Joya a quota 100, raggiunta o superata finora da 90 giocatori nella storia del campionato (1945-46 compreso). Lo sprint per diventare il novantunesimo in quella lista è tra Dybala, Muriel e Dzeko, tutti a quota 98, con Ilicic che insegue a 96.

Nelle 271 partite giocate la media del neo-romanista è di 0,36 gol: media che sale ad una rete ogni 190 minuti, quasi una ogni 2 incontri, se si calcola il tempo effettivo in campo. Sarà comunque lui il 7° argentino in questa lista top, dopo Batistuta (il leader a quota 184), Crespo, Sivori, Higuain, Icardi e Balbo.

I suoi 98 gol Dybala li ha segnati a 27 squadre diverse: vittima preferita l’Udinese, a cui ne ha fatti 10, poi le genovesi, il Genoa colpito 9 volte e la Sampdoria 8, e la Lazio, a cui ha segnato 7 reti in A come al Bologna e al Milan. Tra le avversarie di questo campionato gliene mancano solo 4: Cremonese e Monza, mai sfidate, Spezia e Juventus. Contro la sua ex squadra ha giocato 4 volte (col Palermo) senza segnare e perdendo sempre. Il mirino è puntato sul 27 agosto, per il ritorno allo Stadium. Da romanista. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa