Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Pomigliano-Roma 0-2 (13′ Giacinti, 35′ Andressa): buona la prima per le giallorosse

Dopo le due vittorie in Champions, le ragazze di Spugna esordiscono in campionato sul campo del Pomigliano

E’ tutto pronto per la prima di campionato della Roma Femminile. La squadra, guidata da Alessandro Spugna, ha iniziato la stagione con le due vittorie in Champions ed ora vuole conquistare i primi tre punti del campionato. Dovrà farlo sul campo del Pomigliano di Nicola Romaniello.

FORMAZIONI UFFICIALI

POMIGLIANO: Cetinja; Passeri, Katarzyna, Rizza, Ferrario, Novellini, Fusini, Gallazzi (87′ Miotto), Di GIammarino (85′ Rabot), Corelli, Martinez (57′ Manca). A disp.: Fierro, Barretta, Apicella, Rocco, Piscopo.
All. Nicola Romaniello

ROMA (3-5-2): Lind; Wenninger, Linari, Minami; Serturini (64′ Glionna), Andressa, Giugliano, Cinotti (75′ Greggi), Haavi; Giacinti (87′ Landstrom), Haug (64′ Lazaro). A disp.: Ohrstrom, Di Guglielmo, Bartoli, Ferrara, Kollmats.
All. Alessandro Spugna

Arbitro: Gabriele Scatena della sezione di Avezzano
Assistenti: Federico Votta – Giovanni Dell’Orco
Quarto Ufficiale: Antonio Spera

Ammonizioni: Giugliano (R)

LIVE

90’+5 – Termina la partita: buona la prima per la Roma, che supera 2-0 il Pomigliano

62′ – Roma vicina al tris! Il destro di Giugliano si stampa sul palo

45′ – Termina il primo tempo: Roma avanti 2-0

35′ – GOOL ROMA! Andressa recupera palla su Rizza, entra in area e incrocia con il sinistro: la palla bacia il palo e si insacca

13′ – GOOL ROMA! La sblocca Giacinti, che di coscia batte Cetinja su assist di Haug. Primo gol con la maglia giallorossa per l’ex Milan

1′ – Iniziato il match

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile