Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gravina: “Il sistema ha bisogno di essere messo in sicurezza. Il Governo non ha mantenuto un impegno preso con noi”

Le parole del Presidente FIGC Gabriele Gravina

Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ha rilasciato alcune dichiarazioni sul momento del calcio italiano. È intervenuto nel corso della cerimonia di assegnazione delle benemerenze sportive della Lega Nazionale Dilettanti e del Settore Giovanile e Scolastico. Ecco le sue parole:

“Il sistema ha bisogno di essere messo in sicurezza, la sopravvivenza oggi può passare solo da una logica sistemica. Ci sono ancora diversi temi da affrontare legati al caro bollette e all’approvazione dei cosiddetti decreti correttivi alla riforma dello sport.

Questi ultimi hanno portato importanti risultati per il nostro mondo, apprendistato e avviamento al professionismo sono mie richieste che sicuramente genereranno ottime opportunità, ma sono rimaste fuori tre questioni delicate altrettanto importanti come il rinvio dell’abolizione del vincolo, lo slittamento al 30 giugno per l’entrata in vigore dei contratti di lavoro sportivo e la possibilità per i club di calcio femminile di beneficiare degli sgravi fiscali come le società che fatturano meno di 5 milioni di euro.

Nelle interlocuzioni con il Governo ci era stata garantita la correzione di queste tre incongruenze, un impegno non mantenuto che richiederemo con convinzione al nuovo Governo e al nuovo Parlamento”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News