Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

“Tifosi esteri fuori dal centro”. Quelli del Betis hanno danneggiato anche i monumenti

Atti barbarici da parte dei support spagnoli. L’assessore Onorato chiede rispetto

I tifosi del Betis si sono comportati come dei veri barbari. Abbandonati ovunque i rifiuti, defecato e urinato in giro. I supporter spagnoli arrivati giovedì a Roma per la partita di Europa League hanno anche spaccato un gradino del ‘700 della Chiesa degli Artisti e riempito di adesivi del club biancoverde la porta della basilica. La piazza è videosorvegliata i carabinieri indagano.

L’assessore allo Sport Alessandro Onorato, scrive La Repubblica, ha mandato un messaggio diretto al ministero dell’Interno: “Le tifoserie delle squadre italiane all’estero non possono entrare nella città ospitante e questo deve avvenire anche a Roma. Non esiste che il Centro, su cui noi lavoriamo per aumentare il turismo e l’economia, sia ostaggio di persone che usano un luogo patrimonio dell’Unesco come il loro parco divertimenti”.

 

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News