Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

De Rossi: “Non dimenticherò mai questo giorno”

De Rossi nazionale

Daniele De Rossi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio all’esordio assoluto da allenatore. Ecco le sue parole:

L’abbiamo vista molto a suo agio

“Sì, a volte mi dimenticavo della linea tratteggiata che non dovevo superare, ma migliorerò. Il IV Uomo era una persona deliziosa, abbiamo chiacchierato sulle decisioni dell’arbitro che ha fatto un’ottima partita. La prima espulsione c’era, doveva aiutarci e invece siamo andati troppo di fretta, andavamo subito centrali invece di allargarci. C’era troppo poco spazio dentro, dovevamo cercare di aprirli. I ragazzi hanno fatto una partita di cuore, glielo avevo chiesto quindi li ringrazio, anche per questi 3-4 giorni”.

Le hanno dato del ‘tu’?

“Sì, qualcuno mi chiama mister. Se se la sentono mi possono chiamare Daniele, possono fare come vogliono”

Cosa ha detto alla squadra prima di scendere in campo?

“Le cose che mi venivano, non me lo sono preparato ma ci ho pensato lì per lì. Quello che mi ricordo è che li ho ringraziati per la disponibilità, non so se allenerò per altri sei mesi e poi smetterò o 30 anni vincendo tutto. Di sicuro questo giorno non me lo dimenticherò mai, è stato un piacere farlo accanto a loro che sono stati straordinari”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News