Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Cristante a Bastogi per il sostegno del Club a una squadra del quartiere (VIDEO)

Le parole del centrocampista della Roma: “Tutti siamo partiti dai campetti di quartiere ed è importante per noi calciatori dare il contributo ad iniziative del genere”

Un sostegno concreto a una delle comunità più svantaggiate di Roma. Alla presenza di Bryan Cristante, mercoledì 19 ottobre, il Club ha distribuito materiale sportivo a una squadra dilettantistica di Bastogi, estremità occidentale della Capitale.

Assieme al Terzo Settore, con il quale collabora da anni in supporto di categorie in difficoltà presenti sul territorio, l’AS Roma intende così rafforzare il legame con le periferie romane, aiutando una Associazione Sportiva Dilettantistica nata con l’obiettivo di donare ai giovani dei quartiere un luogo di ritrovo e di condivisione di valori.

La consegna, avvenuta alla presenza del Community Relations Department Director Francesco Pastorella, della portavoce del Forum Terzo Settore Lazio Francesca Danese e di una rappresentanza dell’Assessorato alle Pari Oppurtinità, si è svolta presso “Campo Bastogi” di via Francesco Torta, dove i ragazzi dell’ASD disputano le partite casalinghe del loro girone di Terza Categoria. La squadra ASD Bastogi nasce anche grazie all’associazione Aurelio in Comune.

“Sono molto contento di essere qui. Tutti siamo partiti dai campetti di quartiere ed è importante per noi calciatori dare il contributo ad iniziative del genere, che fanno bene al calcio”, ha dichiarato Bryan a margine dell’evento. “Ci sono tante persone che fanno il tifo per noi ed è giusto dare loro il nostro supporto e fargli capire che giochiamo anche per loro”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra