Sito appartenente al Network

Mourinho: “Futuro? Voglio rimanere. Ma io e i miei giocatori ci meritiamo di più”

Le dichiarazioni del mister nel post partita

La Roma perde ai rigori la finale di Europa League con il Siviglia. Nel post gara ha parlato ai microfoni di Sky José Mourinho. Di seguito le sue dichiarazioni.

Non si può dire nulla su questo gruppo?
“O usciamo con la coppa o siamo morti. Siamo morti per stanchezza mentale e fisica, ci sono tanti episodi di cui parlare. Senza la coppa, siamo stanchi morti e orgogliosi. Puoi perdere una partita, ma mai la tua professionalità. Ho vinto cinque finali e ho perso questa, ma torno orgoglioso, i ragazzi hanno dato tutto”.

Le lacrime di Dybala?
“Siamo tutti attaccati alla maglia, alla nostra natura, prendiamo le cose con serietà e umiltà. Lavoriamo tanto, ognuno reagisce in un modo diverso, uno piange, l’altro no. La verità è che siamo tutti tristissimi, con o senza pianto la verità è questa. Arriviamo a casa morti di stanchezza e morti di sentire che è ingiusto. Grande partita, grande finale, intensa, maschia, vibrante, l’arbitro sembrava spagnolo. Gialli, gialli, gialli, c’era uno che doveva prendere secondo giallo e poi è rigorista (Lamela, ndr)”.

Il suo futuro?
“Vado in vacanza lunedì, se fino a lunedì abbiamo tempo di parlare sì. Altrimenti vado in vacanza e si vedrà, con questi ragazzi devo lottare per loro e anche dire obiettivamente che rimango”.

Parlerà con la società?
“Sono serio, ho detto qualche mese fa che se avessi un contatto con il club lo direi alla proprietà, non farei niente di nascosto, ho parlato a dicembre con la società quando c’era il Portogallo, finora non ho parlato con nessuno perché non c’è nessuna squadra. Ho un altro anno di contratto con la Roma, la situazione è questa”.

Le parole di Mou in conferenza stampa

“Avevo detto o coppa o morte e siamo morti. Siamo abituati a questo però in una finale europea prendere un arbitraggio così è veramente dura. Se parliamo di situazioni arbitrali non è una o due ma sono tante. Al di là delle grandi decisioni, io parlo di Pellegrini che è caduto dentro l’area giallo mentre Ocampos fa uno scandalo in area e dà rigore (perché voleva darlo) è andato al Var e si è vergognato. Su Lamela c’era il secondo giallo”

“Ho vinto 5 finali ma non sono mai andato a casa così orgoglioso”

“Voglio rimanere ma io e i miei giocatori meritiamo di più e voglio lottare per il più. Sono stanco di essere allenatore uomo di comunicazione e la faccia di chi dice siamo stati derubati. Sono stanco di essere stanco, voglio rimanere con condizioni per dare di più. Non giocheremo la Champions e penso che è una buona notizia perché non siamo ancora squadra di Champions. Dobbiamo vincere domenica per andare in Europa League”

“Penso che ci sono più probabilità che mi rivediate, lascio le mie cose a Trigoria. Lunedì vado in vacanza ma torno. È il momento di parlare con la proprietaà. È il momento.”

Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il calciatore giallorosso classe 2002 ha raccontato il primo provino alla Roma e come Trigoria...
In vista della gara di ritorno contro gli olandesi all'Olimpico, i giallorossi hanno già programmato...
Il tecnico giallorosso ha ritrovato anche l'ivoriano che si è allenato con i compagni. All'appello...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...