Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, “Disfatta epocale. E tensione a mille Cristante-Dzeko”

Faccia a faccia tra il bosniaco e l’ex atlantico in campo: la lite continua negli spogliatoi. Frattura interna nella squadra in vista del Milan

La pioggia cade dal cielo come lacrime. I quasi tremila tifosi giallorossi allo stadio ringhiano i soliti cori: «Andate a lavorare», «Mercenari», «Tifiamo solo la maglia». Kolarov va sotto di loro e applaude come un invasato, ma niente può impedire lo psicodramma. E neanche la decisione della società di cambiare il programma di rientro a Roma, come già dopo la sconfitta di Bologna a settembre: dunque non in treno, per evitare possibili contatti alla stazione Termini con i tifosi in clima di contestazione, ma con il pullman della squadra, fatto arrivare a Firenze in extremis.

Dopo il gol del 4-1, innescato da una palla persa da Cristante, davanti agli occhi di tutto lo stadio è andato in scena un plateale battibecco tra l’ex atalantino e un nervosissimo Edin Dzeko. Bryan ha fatto anche un passo nel cerchio del centrocampo per farsi capire meglio, mentre Edin fa il gesto di tirargli una pallonata. E il litigio è continuato anche pochi secondi dopo nell’area della Fiorentina e a termine partita negli spogliatoi. Una frattura così plateale forse segnala un malessere interno destinato a essere un problema in più per Di Francesco in questi giorni difficili che lo separano dalla delicatissima sfida di domenica prossima contro il Milan all’Olimpico.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Il tedesco che volava sotto la Curva Sud

Rudi Voeller

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa