Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, “Zaniolo fa tris e insegue Totti. Di Francesco: “Tieniti stretta la Roma”

Terzo gol con la maglia giallorossa a 19 anni, meglio di lui solo Francesco Totti

È vero, magari non dura ancora novanta minuti, non sprizza energia per tutta la partita e deve ancora imparare a dosare le energie. Ma anche ieri uno dei lampi più belli nell’arcobaleno giallorosso è stato proprio lui, Nicolò Zaniolo, l’uomo in cui la gente giallorossa si identifica per il futuro. Poi c’è anche il gol, il terzo in giallorosso, meglio alla sua età con la Roma ha fatto solo un certo Francesco Totti. Un paragone che nella Capitale pesa come un macigno, ma con cui Zaniolo ha imparato a convivere da un po’: «Meritavamo di più, abbiamo avuto almeno 3-4 occasioni per segnare e non ci siamo riusciti. Di questa partita però non c’è niente da buttare via. La prestazione c’è stata e venerdì a Verona c’è un’altra partita da vincere». Anche se poi proprio Di Francesco entra nel paragone che fanno un po’ tutti, quello con Totti: «Ma con Francesco lui non c’entra niente, sono molto diversi. In comune hanno una cosa: anche Nicolò parla poco, ma vuole sempre la palla. Magari sbaglia, ma poi se la va a riprendere. È questa è una qualità, perché a volte, in certe partite, si tende a nascondersi e lui non lo fa. Mi auguro resti spensierato, anche quando rinnoverà il contratto, perché è giusto che lo rinnovi. Se gli posso dare un consiglio, però, gli dico di tenersi stretto la Roma».

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa