Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, “L’operazione Zaniolo oggi è un rimpianto. Ma in estate faceva comodo a tutti”

“Operazione inevitabile”

Stefano Vecchi, ex allenatore della Primavera dell’Inter, attualmente tecnico del Venezia, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, nella quale ha parlato di Nicolò Zaniolo. Queste le sue parole.

Vecchi, la domanda nasce spontanea: com’è stato possibile sacrificare un talento del genere la scorsa estate?
A posteriori è facile parlare viste anche le prestazioni che sta facendo Nicolò. Però è anche giusto dire che la scorsa estate quell’operazione andava bene a tutti. L’Inter aveva bisogno di giocatori pronti per tornare subito competitiva per il vertice e giocare la Champions da protagonista. E nessuno poteva mettere in discussione un giocatore come Nainggolan. E poi la società aveva bisogno di fare delle plusvalenze per il fair play finanziario e oltre a Zaniolo nell’affare è entrato anche Santon, che ne ha portato una molto importante. La Roma è stata brava a crederci, anche se inizialmente credo lo avesse preso come comprimario…

Mon crede sia stato un grosso errore venderlo?
Ripeto, in estate l’operazione era giusta per tutti. Oggi inevitabilmente per l’Inter è un rimpianto. Nicolò adesso è il futuro dell’Italia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa