Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, “Pallotta: tutti i ricavi e le entrate dello Stadio offriranno solidità al club”

“Speriamo che entro fine maggio le cose verranno approvate”

James Pallotta parla con il tono di uno che ha l’universo giallorosso nel cuore. A cominciare dal Porto, fino allo Stadio della Roma, ha una parola per tutto: “Non so se andrò a Oporto, ma quella sfida dell’Olimpico è stata una bella sfida, in cui loro purtroppo sono riusciti a far gol su una palla fortunata. La Var? Non mi pronuncio. Forse ho rinunciato a capire il criterio con cui viene utilizzata“. Il giudizio sulla stagione in corso non è positivo: “Non sono molto contento, perché dovremmo essere al secondo o terzo posto. Abbiamo perso un sacco di punti quest’anno e spesso nei finali. È stato un po’ scoraggiante, come con l’Atalanta. La Serie A è dura come la Premier, ma mi aspetto di finire tra le prime 4“. Infine vira sul progetto di Tor di Valle: “La sindaca Raggi vuole sbloccare l’inizio dei lavori per la fine dell’anno. Speriamo che entro fine maggio le cose verranno approvate. I problemi da affrontare sono legati all’acquisto dei terreni. Abbiamo trovato un accordo due mesi e mezzo fa con Eurnova. Quando sarà tutto fatto, avremo il pieno controllo del progetto. Tutti i ricavi e le entrate che otterremo ci offriranno maggiore solidità. La Roma ha bisogno dello stadio per competere con i top club“. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa