Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Chelsea, guai per il club: la FIFA blocca il mercato per due sessioni

La FIFA ha sanzionato pesantemente il club inglese per il trasferimento di minori. Il rischio è quello di trovarsi con il mercato bloccato sia in entrata che in uscita

Brutte notizie per il Chelsea di Maurizio Sarri: la FIFA ha infatti deciso di punire il club con lo stop al mercato per due sessioni, poiché colpevole di aver violato l’articolo 19 dei regolamenti internazionali in ben 29 casi di calciatori minorenni e di aver commesso diverse altre infrazioni in merito ai requisiti per il tesseramento dei giocatori. Il club ha inoltre violato l’articolo 18bis dei regolamenti internazionali in correlazione a 2 accordi conclusi che riguardano calciatori minorenni e che hanno permesso di influenzare diversi altri club in materia di calciomercato. Il comitato disciplinare ha quindi sanzionato il Chelsea con un blocco del mercato e quindi col divieto di registrare nuovi calciatori sia nazionali che internazionali per per le prossime due complete e consecutive sessioni di calciomercato. La squalifica si applica all’intero club ad eccezione della divisione femminile e di calcio a 5 e non vieta la cessione dei giocatori sotto contratto. In aggiunta il club è stato multato per 600mila franchi svizzeri ed è stato concesso un periodo di 90 giorni per regolarizzare la posizione dei suddetti minori. La situazione del Chelsea potrebbe cambiare le carte in tavola anche per la Roma: nei giorni scorsi infatti i Blues avevano espresso un forte interesse nei confronti dell’attaccante giallorosso Cengiz Under. Inoltre anche l’accostamento di Maurizio Sarri alla panchina della Roma potrebbe sfumare, dato che il Chelsea potrebbe cedere il tecnico, ma non potrebbe rimpiazzarlo.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News