Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Repubblica, Derby: allarme tifoserie straniere ma partita serale per esigenze tv

Confermato l’orario serale (20:30) per la stracittadina

I diritti TV hanno prevalso nella scelta dell’orario del derby. Confermato quindi sabato alle ore 20:30 così come sperava Dazn che trasmetterà il suo primo derby romano. La decisione della perfetta Paola Basilone è stata sostenuta dall’Osservatorio che già nei giorni scorsi aveva dato parere favorevole. La minaccia per l’ordine pubblico è la possibile infiltrazione esponenti di tifoserie violente di altri paesi europei, una prassi infelice che sta diventando sempre più frequente. Previsti tra i 50 mila dell’olimpico anche tifosi del West Ham e del Southampton storicamente gemellati con la tifoseria laziale (West Ham) e con quella romanista (Southampton).

Non solo tifosi inglesi, altri rinforzi potrebbero arrivare da curve temibili di squadre polacche (Wizla Cracovia), bulgare (Levski Sofia) greche (Panathinaikos su tutte) e spagnole come i tifosi nazionalisti dell’Atletico Madrid. Su questo delicato argomento si è pronunciato anche il Presidente della Fifa Infantino che si trovava a Roma per un summit internazionale: “I tifosi violenti non li vogliamo in giro per il mondo, serve fare di più”. La Digos è già al lavoro e da domani sera sarà schierata nei punti di ritrovo degli ultrà delle due squadre e nei pressi di Ponte degli Annibaldi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa