Resta in contatto

Stadio della Roma

Stadio della Roma, indagato anche l’assessore allo sport Daniele Frongia

Nell’inchiesta su Luca Parnasi finisce nell’occhio del ciclone anche Frongia

L’assessore allo Sport del Comune di Roma ed ex vice sindaco, Daniele Frongia, è indagato è indagato per corruzione nell’ambito dell’inchiesta per i favori a Luca Parnasi per la realizzazione dello stadio della Roma a Tor Di Valle. Ieri un altro filone d’indagine partito sempre dall’inchiesta su Parnasi, ha portato a quattro arresti e in carcere è finito l’ormai ex presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito.

La contestazione a Frongia è dovuta a una vicenda raccontata da Parnasi ai pm in uno dei suoi interrogatori,  qualche tempo prima del suo arresto, avvenuto nel giugno 2018 e poi revocato, aveva chiesto all’assessore M5s il nome di una persona da inserire come responsabile delle relazioni istituzionali di una sua società, la Ampersand. Frongia – sempre secondo il racconto di Parnasi – avrebbe proposto una donna di circa 30 anni, ma la possibile assunzione svanì quando arrivarono gli arresti. Parnasi parlando con i pm negli interrogatori è sempre stato chiaro: mai ricevuto pressioni o richieste di favori da parte di Frongia. La posizione dell’assessore potrebbe andare dunque verso l’archiviazione. Riporta Il Fatto Quotidiano.

Pronta la replica da parte di Frongia attraverso una nota ufficiale: “Ho appreso di essere coinvolto nell’indagine “Rinascimento” del 2017, per la quale non ho mai ricevuto alcuna comunicazione, elezione di domicilio o avviso di garanzia. A seguito di informazioni assunte presso la Procura, il procedimento a mio carico trarrebbe origine dall’interrogatorio di Parnasi del 20 settembre 2018, già uscito all’epoca sui giornali, in cui lo stesso sottolineava più volte di non aver mai chiesto né ottenuto favori dal sottoscritto. Con il rispetto dovuto alla magistratura inquirente, avendo la certezza di non aver mai compiuto alcun reato e appurato che non ho mai ricevuto alcun avviso di garanzia, confido nell’imminente archiviazione del procedimento risalente al 2017″.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Stadio della Roma