Resta in contatto

News

Roma, Batistuta: “Io mi sento fiorentino. A Roma ho superato una prova” (VIDEO)

“All’Inter non volevo andarci”

A Firenze per festeggiare il suo compleanno, Gabriel Omar Batistuta torna sulle sue esperienze italiane dal palco della conferenza stampa organizzata per lui dal Comune del capoluogo toscano: “Io mi sento fiorentino, anche se ogni anno chiedevo l’aumento perché pensavo fosse giusto per il valore. Poi a Roma ho superato una prova, cioè quella di vedere se sarei riuscito a fare qualcosa di importante dove c’erano altri grandi nomi. Ho un bel ricordo di Roma. All’Inter non so se volevo andarci perché con le caviglie non a posto non ho potuto dare il massimo”. Lo riporta fcinternews.it.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

? Batistuta :” I went to Roma in order to challenge myself and I passed that test. I’m not sure that I wanted to join Inter, because my ankles were already in bad shape and I couldn’t give my best there. . “I never would’ve gone to Juventus, even if they had called, because I knew the way Fiorentina fans viewed them.” ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖ ? @gabrielbatistutaok : “Saya pergi ke Roma untuk menantang diri saya dan saya lulus ujian itu. Saya tidak yakin ingin bergabung dengan #Inter, karena pergelangan kaki saya sudah dalam kondisi buruk dan saya tidak bisa memberikan yang terbaik di sana.” . “Saya tidak akan pernah pergi ke #Juventus, bahkan jika mereka menelepon, karena saya tahu cara penggemar #Fiorentina memandang mereka.” . . #ASRoma #forzaroma #dajeromadaje #dajeroma #grazieroma #roma #rome #football #curvasudroma #calcio #romasiamonoi #romanisti #romanista #totti #italy #italia #indonesia #vogliosolostarconte #LetsMakeIGindoromaGreatAgain #indoroma

Un post condiviso da [NEW again] indoroma ?? ?? (@indoroma_) in data:

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News