Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

De Rossi, i 5 gol più importanti tra Champions League e Nazionale

Dall’esordio in Nazionale maggiore al rigore che ha consacrato l’Italia Campione del Mondo, passando per le emozioni di Champions regalate alla Roma

Nel giorno più triste, quello che nessun tifoso avrebbe mai vivere, ovvero l’annuncio dell’addio di Daniele De Rossi dalla Roma, ripercorriamo quelli che sono stati i momenti salienti del numero 16 giallorosso in Champions League e con la maglia della Nazionale Italiana.

5. Real Madrid-Roma
2004-05

Tra i gol più importanti nella carriera di De Rossi c’è sicuramente la rete del momentaneo 0-1 della Roma contro il Real Madrid allo stadio Bernabeu. Il centrocampista, dopo appena 2 minuti dal fischio d’inizio, mette dentro il gol del vantaggio giallorosso scavalcando Casillas con un pallonetto. Da quel momento l’Europa comincia a bussare alla porta della Roma per provare a strappare il calciatore.

4. Roma – Bayern Monaco
2010-11

Il gol contro i tedeschi del Bayern Monaco regala la speranza alla Roma di passare il turno. Daniele mette la firma per il momentaneo 2-2: Vucinic vede sulla sinistra Riise e lo serve splendidamente, il terzino giallorosso crossa basso in area e trova il piede di De Rossi, che non deve far altro che spingere il pallone nella porta presieduta da Kraft.

3. Roma – Barcellona
2017-18

Forse non il gol più bello, anche perché arrivato su calcio di rigore, ma sicuramente il più emozionante: l’anno scorso il Capitano giallorosso mette dentro il calcio di rigore contro il Barcellona che sancisce il momentaneo 2-0 contro i catalani. Grazie al gol di Manolas al minuto 82, la Roma recupererà lo svantaggio subito all’andata, accendendo alla semifinale di Champions League dopo 34 anni.

2. Italia- Norvegia
2004-05

Oltre al debutto in Nazionale maggiore, Daniele De Rossi festeggia anche il suo primo gol con la maglia azzurra: a Palermo si gioca la Qualificazione ai Mondiali del 2006. Dopo il gol norvegese, arriva il pareggio azzurro, siglato proprio da giallorosso: palla in area di Favalli che trova De Rossi, il centrocampista, un po’ goffamente, mette in rete la palla per il momentaneo 1-1.

1. Italia- Francia
2006

Un rigore così pesante da poter essere tirato solo da uno come lui. Il 9 luglio del 2006, sotto il cielo di Berlino, l’Italia torna sul tetto del Mondo battendo la Francia nella finale dei mondiali. Dopo l’errore di Trezeguet, è il turno di Daniele De Rossi, tornato in campo dopo i 4 turni di squalifica rimediati dopo la gomitata rifilata a McBride nella sfida contro gli Stati Uniti. Il giovane centrocampista non sbaglia, la sua grinta è fondamentale per alzare al cielo la Coppa del Mondo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti