Resta in contatto

Rassegna Stampa

CorSport, “Maldini e Guardiola i due mondi di Zorro”

Guardiola fece i complimenti a Fonseca dopo essere stato battuto dal suo Shakhtar

Nella vita di Paulo Fonseca ne ha viste molte, tra cui due guerre. Una per l’indipendenza del Mozambico, dove è nato nel 1973, e l’altra nel Donbass, regione che ospita Donetsk. L’allenatore ha una grande capacità di adattamento ai contesti difficili e punta molto su un calcio spettacolare, il che gli ha permesso di ricevere anche i complimenti di Pep Guardiola dopo essere stato battuto proprio dallo Shakhtar nella Champions League 2018.

Da calciatore la sua carriera è stata meno brillante, ma ha sempre detto di essersi ispirato a Maldini nel ricoprire il ruolo di difensore. Ossessionato dal calcio e dalla preparazione di una partita, Fonseca è pronto a iniziare la sua nuova esperienza in giallorosso. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa