Resta in contatto

Rassegna Stampa

CorSport, “L’appeal internazionale del club e quella promessa di Pallotta”

Il presidente americano ha garantito di non voler vendere la Roma ed ha anche smentito ogni tipo di voce

La conferenza stampa di Totti ha aperto uno squarcio nel futuro della Roma, inteso aziendale. Ieri è stato lo stesso Pallotta ad assicurare di non avere intenzione di denunciarlo per le frase dette due giorni fa, ma il continuo riferimento a Qatar, Emirati Arabi e Kuwait rende opportuna una descrizione dei possibili scenari.

Il presidente americano ha garantito di non voler vendere la Roma ed ha anche smentito ogni tipo di voce su una presunta offerta del arabi del PSG. Non c’è stata nessuna smentita, invece, sull’interessamento del magnate ceco, Kretinski, milionario e 924esimo nella classifica stilata da Forbes. Dal punto di vista finanziario la Roma ha raggiunto risultati apprezzabili ed apprezzati pur rimanendo col grande debito con Goldman Sachs che entro il 2022 dovrà riavere tutti i soldi indietro, 230 milioni di euro.

La vicenda di Tor di Valle, poi, è determinante per il futuro della Roma. Per Pallotta il business Roma troverebbe soddisfazione solo dopo la costruzione dell’impianto e, soprattutto, del polo finanziario che sorgerebbe nell’area. Se lo Stadiosi dovesse fare a Fiumicino? Niente vieta al presidente di considerare conveniente cedere l’asset Roma a cifre spaventose, un miliardo di euro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa