Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, il Napoli rallenta su Manolas. Zaniolo rischia la cessione

Tutta la rassegna stampa in un click

IL MESSAGGERO – Continua la “deromanizzazzione” della Roma: il club giallorosso, dopo gli addii di De Rossi e di Totti, sembrerebbe disposto a cedere Alessandro Florenzi. Sul terzino romano c’è l’Inter che ha offerto Dalbert più un conguaglio, rifiutato però da Petrachi.

Ieri, nel tardo pomeriggio, ha parlato Igor Zaniolo del futuro di Nicolò: “Nicolò sono due anni che non fa le vacanze. Il calo di rendimento ci può stare”. Dopo il brutto finale di stagione con la Roma, il 22 giallorosso non sta dando il meglio delle prestazioni nemmeno con la Nazionale Under 21.

LEGGO – Nicolò Zaniolo, dopo le brutte prestazione con l’Italia Under 21, rischia la cessione: a breve la Juventus potrebbe presentare alla Roma un’offerta da 50 milioni. Ieri ha parlato il papà Igor.

La UEFA dichiara: “Il sorteggio del secondo turno è provvisorio e soggetto ai risultati delle indagini”. In caso di confermata esclusione dll’Europa League del Milan, infatti, al posto della Roma sarà il Torino a sfidare la vincente tra Debrecen o Kukesi.

IL TEMPO – Il 30 giugno si avvicina e la Roma è al lavoro per rientrare di circa 45 milioni per mettere a posto il bilancio per il Fair Play Finanziario. Petrachi, che è in continuo contatto con Fonseca, è già a lavoro per dargli a disposizione i giocatori migliori.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Mercato Roma: in uscita il Napoli sembra aver rallentato per Kostas Manolas. Secondo Aurelio De Laurentiis, infatti, il greco ha parecchi problemi caratteriali che potrebbero non piacere al club. Il Milan punta a Schick: la trattativa potrebbe favorire entrambi i club con i rossoneri che proverebbero a rilanciarlo mentre i giallorossi monetizzerebbero la sua cessione.

In entrata, piace Marc Bartra del Betis Siviglia: il club andaluso valuta il giocatore 20-25 milioni di euro ma sul tavolo delle trattative potrebbe essere messo anche Pau Lopez, altro giocatore gradito a Petrachi. Per quanto riguarda Frattesi, invece, il giocatore è di proprietà del Sassuolo ma la Roma ha un diritto di recompra valido per i prossimi due anni: nel 2019 di 12 milioni mentre nel 2020 di 18 milioni.

Si conclude oggi definitivamente il rapporto tra la Roma e Eusebio Di Francesco: l’allenatore abruzzese oggi firmerà la risoluzione consensuale del contratto che ancora lo lega al club giallorosso.

Considerato tutto quello che è successo, soprattutto nelle ultime settimane, la Roma ieri ha tagliato il traguardo dei 16300 abbonati.

IL CORRIERE DELLO SPORT – L’Inter Under 17 è Campione d’Italia. I nerazzurri grazie ad un “hat-trick” di Espostito hanno tramortito i giallorossi, che non sono riusciti a rispondere alla superiorità mostrata dagli avversari.

Paulo Fonseca arriverà la prossima settimana nella Capitale e verrà presentato prima della partenza per Pinzolo, e sta già studiando la squadra che dovrà guidare. Il portoghese molto probabilmente perderà Kostas Manolas: al Napoli piace molto il difensore greco ma la Roma non è disposta a cederlo per meno di 36 milioni di euro, ovvero la clausola rescissoria del giocatore. 

Sono arrivate le prime ruggini fisiche o anche un calo di certezze dopo il passaggio da titolare indiscusso a sostanziale alternativa, per Nicolò Zaniolo. All’europeo di categoria non ha fatto benissimo prima di uscire contro la Spagna, mentre contro la Polonia quel brutto intervento poteva costargli il rosso. Ora contro il Belgio sarà squalificato.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola