Resta in contatto

News

Mirabelli (ex ds Milan): “Fonseca è uno dei migliori allenatori in circolazione”

L’ex ds rossonero ha parlato anche del tecnico giallorosso

Intervenuto durante il palinsesto di Tele Radio Stereo, Massimiliano Mirabelli, ex ds del Milan, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Direttore, che idea si è fatto di questo calciomercato, come la definisce questa sessione?
“Credo che sia un buon calciomercato dove comunque la Juve la sta facendo da padrona. Le altre sicuramente dovevano fare meglio, in particolare l’inter. Le altre squadre comunque si muovono in base ai loro obiettivi”.

Come giudica l’intrigo Icardi e la telenovela Higuain-Dzeko?
“Per quanto riguarda Dzeko, si sapeva che entrambe le parti volevano dividersi. Higuain sono due anni che non trova pace e cerca quella sistemazione che gli permette di prendersi delle soddisfazioni. La situazione più delicata è quella di Icardi. E’ un bravo ragazzo ma l’Inter deve far rispettare il proprio blasone. Magari perde un attaccante importante, ma quella è l’Inter ed è un grandissimo club. Mi dispiace per il ragazzo perché poteva avere una carriera molto più importante”.

Il Milan?
“Il Milan sta costruendo una squadra giovane. Ha una buona struttura e credo che si stia muovendo abbastanza bene. Non credo che insidierà la Juventus perché poi andrebbero acquistati due tre pezzi da novanta. Questo non è stato ancora fatto quindi lo vedo indietro per quanto riguarda le ambizioni scudetto. Sicuramente è dietro Juve e Napoli al momento”.

È stato uno sbaglio, come ha detto lo stesso Fassone, prendere Bonucci in quel momento?
“Non è sbagliato ammetterei propri errori. Stavamo chiudendo Aubameyang, dato che quella squadra necessitava di una certezza lì davanti. Le idee le avevamo ben chiare. In quindici mesi poi, dopo aver trovato le macerie dovevamo ripartire bene, ed è stato difficile”.

Cosa ha fatto saltare l’affare Aubameyang?
“Eravamo lì lì per chiudere. Avevamo chiuso col ragazzo e stavamo chiudendo col Dortmund ma poi i soldi li abbiamo destinati per l’operazione Bonucci e non avevamo più fondi per prendere il gabonese. Dovevamo prendere scelte che in società ritenevamo migliori ma, evidentemente, abbiamo sbagliato a seguire le richieste dell’allenatore”.

Le piace Fonseca come allenatore?
“Lo conosco molto bene perché lo seguivo quando allenava in Portogallo e secondo me è uno dei migliori allenatori in circolazione. È stato sfortunato ai tempi del Porto ma secondo me è un grandissimo allenatore la sua qualità e le sue capacità non sono in discussione”.

Come la considera l’eventuale perdita di Dybala per la Juventus?
“Per me è un grandissimo talento. Se fossi stato io alla Juventus l’avrei tenuto tutta la vita. Lukaku è grande giocatore. La domanda da farsi è se Dybala può reggere i ritmi della Premier”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News