Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

E’ Florenzi il jolly di Fonseca

Il suo ruolo sarà ancora una volta quello del terzino destro, contro il Genoa

A pochi giorni dall’inizio del campionato Florenzi è pronto ad iniziare la stagione come Capitano della Roma. Nelle prime settimane di mercato il suo agente, Alessandro Lucci, si è mosso per cercare una possibile nuova destinazione, non avendo avuto segnali di incedibilità da parte di Petrachi.

Con nessuno, però, si è arrivati ad una fase di situazione avanzata con Fonseca che ha pressato il numero 24 per convincerlo a rimanere. L’opera del tecnico ha dato i suoi frutti e Florenzi ha indossato i panni di leader mostrandosi attivo nell’accogliere i nuovi compagni e nel convincere i giocatori che poi hanno rinnovato il contratto.

Il suo ruolo sarà ancora una volta quello del terzino destro, ma l’idea di Fonseca è di sfruttarlo come esterno alto a sinistra. In virtù delle sue qualità da jolly la dirigenza sta ragionando sulla possibilità di intavolare una trattativa per Zappacosta provando a prenderlo in prestito con diritto di riscatto.

L’operazione porterebbe Santon verso l’uscita. Nel frattempo la Roma ha preso posizione sulle parole du Tutumlu: “La AS Roma, oltre a sottolineare come le stesse siano quantomeno fantasiose, si chiede con sorpresa che ruolo e/o interesse il Sig. Tutumlu avesse o ritenesse di avere nell’operazione di trasferimento del calciatore Olsen“. Lo scrive oggi Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa