Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Genoa visita i fori romani. Dzeko crea, la difesa disfa

La Roma si ferma subito con il Genoa

Papaveri e papere. Colpi di classe e difese allegre. Gli uomini dei giallorossi che non dovevano esserci, fanno sentire subito il loro peso. Anche Roma e Genoa, come prima Fiorentina e Napoli, fanno divertire. Tre gol ciascuno e la faccia rivolta sempre verso l’area avversaria. La Roma stoppata alla prima giornata forse si diverte però un po’ meno e capisce che Fonseca ha ragione a chiedere rinforzi là dietro.

Intanto il tecnico ha avuto ragione nel voler trattenere due giocatori: Under, che a inizio estate doveva essere la pedina per la plusvalenza, e Dzeko, già in palla e già in gol anche lui. I capitolini sono una bellasquadra dalla cintola in su e soprattutto la fase di ripartenza è veloce e fa male agli avversari. Ma quando viene attaccata son dolori. Juan Jesus ci ha messo del suo, ma la difesa in generale è poco protetta. Lo riporta “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa