Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Parla Vital: “La Roma un grande club”. Ma la prima offerta non basta (VIDEO)

Dal Brasile, il giovane Vital commenta l’interesse dei giallorossi

L’ultima idea del mercato giallorosso si chiama Mateus Vital, talentuoso trequartista di piede destro, classe ’98.
Il Corinthians, che versa in una difficile situazione finanziaria, non si oppone alla cessione ma valuta il giocatore tra i 12 e 15 milioni di euro (il club brasiliano detiene l’85% del cartellino di Vital). Acquistato per circa 5 milioni dal Vasco da Gama, il Corinthians vuole un’offerta importante per farlo partire.

Vital intanto, titolare nella partita contro Fluminense valida per la “Copa Sudamericana“, ha dichiarato ai microfoni di “Globoesporte” di non aver ricevuto alcuna proposta ufficiale da parte dei giallorossi:

Sono stato colto di sorpresa. Sono arrivato negli spogliatoi e c’erano alcune persone che mi scrivevano. Metto in chiaro al mio manager che mi passa solo quando ha qualcosa di concreto, una proposta ufficiale. Finora non è arrivato nulla a me.
Il Corinthians è un grande club, come la Roma. Il mio pensiero, il mio focus totale è qui. Sarò papà a breve: mia figlia sta per nascere. Sono molto contento di stare qui, in un club che ho imparato ad amare, così come i miei compagni di squadra e lo staff tecnico che mi hanno accolto a braccia aperte“.

Intanto la prima offerta della Roma, di 8 milioni di euro, è stata rifiutata dalla dirigenza dei “Timao”. Ma i giallorossi sono fiduciosi nella buona riuscita del’affare, potendo contrare sui buoni rapporti con Carlos Leite, manager del 21enne. Il Corinthians aveva respinto a metà del 2018 anche un’offerta dello Shakhtar Donetsk.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato