Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Non solo l’Olimpico: è maxi allerta. Piano sicurezza con 1.500 agenti

Capitale blindata, presidiati aeroporti e stazioni

Sarà un derby da 50 mila spettatori. Già da ieri sera è scattata la massima allerta. Il rischio incidenti è altissimo. Si teme anche l’arrivo nella Capitale di ultrà stranieri gemellati con i tifosi della Lazio e della Roma. Aeroporti e stazioni ferroviarie presidiate dalle forze dell’ordine. Circa 1.500 gli agenti in servizio non solo nella zona dell’Olimpico. L’allarme sul derby è scattato pure per le tensioni tra gli ultrà laziali e la Questura per il divieto di un funerale pubblico per il capo degli Irriducibili, Fabrizio Piscitelli, ucciso il 7 agosto.

Due aree diverse di afflusso allo stadio: per la tifoseria laziale dalla zona di Ponte Milvio, per quella romanista da piazzale Clodio. Aree di parcheggio separate: ai supporter biancocelesti quella tra viale XVII Olimpiade e Tor di Quinto; ai giallorossi, quella di piazzale Clodio. Traffico limitato verso l’Olimpico (l’apertura dei cancelli potrebbe essere anticipata alle 15): le principali chiusure riguardano i lungotevere Cadorna, della Vittoria, Oberdan e Diaz, Ponte Duca d’Aosta e viale di Tor di Quinto. E poi, piazzale di Ponte Milvio, via dei Robilant e viale Antonino di San Giuliano. Lo scrive La Gazzetta Dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa