Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il piano delle Leghe Europee per proteggere i campionati nazionali

Si lavora alla riforma delle coppe europee per il triennio 2024-2027

Proteggere i campionati nazionali, aumentare la partecipazione e rendere la distribuzione finanziaria più equa. Sono i tre punti chiave per la riforma delle competizioni europee per club per il triennio 2024-2027 individuati dalla European Leagues, che intende “Iniziare una nuova era di cooperazione con la UEFA“, con cui negli ultimi mesi sono sorte diversità di vedute, soprattutto inerenti alla nascita della Superlega europea.

Come si legge in una nota dell’associazione, che rappresenta 36 leghe europee, l’obiettivo è “Trovare un accordo con i diversi portatori di interesse del calcio sul format, l’accesso, la distribuzione finanziaria, la solidarietà, il calendario e il sistema di coefficienti di club che sono i principali elementi che definiscono le competizioni europee per club“. A sostegno della sua campagna, l’European Leagues ha lanciato anche un sito internet, Supportyourleague.com. “Stiamo presentando queste informazioni nel tentativo di fornire un contesto e spostare il dibattito sulla riforma in una fase più collaborativa e inclusiva“, le parole di Alberto Colombo, vice segretario generale dell’European Leagues e coordinatore della campagna.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News