Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 13 settembre 2009: la nuova Roma di Ranieri batte il Siena per 1-2 (VIDEO)

Prima partita dopo il cambio in panchina, con l’arrivo del tecnico romano. I giallorossi recuperano lo svantaggio e vincono nell’ultimo quarto d’ora

Il 13 settembre del 2009 la Roma affrontava la prima gara sotto la nuova gestione tecnica affidata a Claudio Ranieri, dopo l’addio di Luciano Spalletti. I giallorossi, reduci dalla sconfitta casalinga contro la Juventus, sono chiamati al Franchi di Siena per affrontare i bianconeri, in una partita tutt’altro che facile. La squadra di Ranieri fa fatica, sopratutto in difesa, tant’è che al 26′ arriva il gol del vantaggio del Siena, a firma di Maccarone.

Il primo tempo si conclude con il momentaneo vantaggio toscano, ma nella ripresa la Roma prova a prendere in mano il pallino del gioco. Dopo un paio di occasioni al 73′ i giallorossi trovano il gol del pareggio: sulla sinistra Pizarro crossa sul secondo palo pescando Totti, che riemette in mezzo per Mexes. Il difensore francese tira al volo, trovando l’angolino dove Curci non può arrivare. La situazione di pareggio diventa ancora più favorevole per gli ospiti, che si ritrovano anche in superiorità numerica, vista l’espulsione per doppia ammonizione di Codrea. Al 90′ poi arriva il sorpasso della Roma: calcio di punizione dalla distanza ravvicinata: sul punto di battuta va Riise, che spara un missile dei suoi bucando la porta avversaria. La Roma soffre e vince, prendendo i primi 3 punti dell’era Ranieri.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord