Resta in contatto

Conferenze stampa

Fonseca: “Smalling non ha nulla di grave, ma non giocherà” (FOTO/VIDEO)

Il tecnico portoghese alla vigilia della sfida con il Sassuolo: “Tutti i nazionali sono rientrati e sono a disposizione”

Si è svolta alle 13:00 la conferenza stampa di Paulo Fonseca, in occasione della sfida di domani pomeriggio contro il Sassuolo:

Come ha ritrovato la squadra dopo il ritorno dei nazionali? Come sta Smalling?

Abbiamo avuto tempo per lavorare, inoltre molti non hanno preso parte alle gare con le loro Nazionali, quindi sono tutti a disposizione. Smalling negli ultimi giorni ha accusato un leggero fastidio all’adduttore: niente di grave ma abbiamo deciso di non correre rischi. Vogliamo che sia al 100%, anche in vista delle prossime sfide.

Cosa si aspetta di diverso domani dalla Roma?

Ho visto la squadra migliorare, sono fiducioso. Ci sarà qualcosa di diverso, ma non ho intenzione di svelare nulla.

Smalling è il sesto infortunio muscolare. Lei ha individuato il problema?

Vorrei dire che non sono il tipo che vuole trovare alibi, sono sei casi distinti. Under si è infortunato in nazionale, Pastore ha una storia recente di infortuni; ci sono momenti in cui dobbiamo imparare a gestire questi giocatori a rischio. Su Smalling, il giocatore ha sentito un risentimento, nulla di grave ma abbiamo preferito non rischiarlo. Il caso di Spinazzola poi si può verificare, però per quanto mi riguarda i due casi da tenere più sotto controllo sono quelli di Zappacosta e Perotti, premesso l’alto rischio di quest’ultimo. L’argentino infatti si è fatto male in un momento in cui non era sottoposto ad un eccessivo sforzo fisico, Zappacosta ha avuto un problema nella rifinitura prima del derby: sono situazioni anomale, che dobbiamo approfondire ulteriormente. Poi entra in scena anche l’aspetto psicologico. Quando siamo arrivati sapevamo che la squadra aveva un passato con gli infortuni, di conseguenza assieme allo staff medico, ai preparatori e ai nutrizionisti stiamo lavorando per evitare questi giocatori. Il problema degli infortuni non riguarda solo la Roma, ma anche i top club. Noi stiamo provando a studiare un sistema per cercare di prevenirli, ma considerate che non sono mai pronosticabili al 100%. Gestiamo il gruppo nel suo complesso, non venendo meno a quelli che sono i profili più a rischio.

Mkhitaryan ha avuto pochi giorni d’allenamento. Sono sufficienti per farlo giocare?

So che vi ho abituato male svelandovi i giocatori, ma oggi non lo farò. L’unica cosa che posso dirvi è che il ragazzo è pronto e a disposizione.

Nelle prime due gare abbiamo visto una Roma più bassa. Torneremo a vedere una squadra più aggressiva?

Non so se il Sassuolo giocherà a 4, ha un tecnico che sa cambiare la squadra parecchie volte. Per quanto riguarda il derby, la squadra è diventata troppo passiva in alcuni momenti,  sopratutto nel recupero palla. E’ stata una brutta prestazione e non voglio che si ripeta.

A che punto il suo lavoro sulla squadra? Quanto manca a vedere la Roma di Fonseca?

Ho visto dei miglioramenti costanti, ho fiducia per domani. Vedo una Roma in crescita rispetto alle prime due giornate di campionato, in cui comunque non sono mancati gli aspetti positivi.

Cosa le può dare Pellegrini come trequartista e come mediano. Lei dove lo vuole in campo?

Lorenzo è un giocatore che rivela al meglio diversi ruoli, ma non vi dirò quale ricoprirà domani. E’ intelligente, in tutti i ruoli capisce e sa cosa fare.

La sua idea di gioco è quella di un possesso palla elevato? Cosa ne pensa di De Zerbi, e cosa potete dare entrambi al calcio italiano?

De Zerbi è un allenatore eccellente, basta vedere le statistiche sul possesso palla e sui passaggi. Una squadra che gioca così può ricevere solo complimenti da me. Per quanto riguarda la Roma, voglio che ci sia una maggiore capacità di gestione della palla. E’ essenziale e dobbiamo continuare a migliorare questo aspetto, posto che la Serie A ha delle caratteristiche molto specifiche che rendono difficile questo tipo di gioco. Il campionato italiano è un campionato a cui ci si deve adattare, ma ci sono dei fondamentali a cui non intendo rinunciare. Per fare questo bisogna fare un cambio di mentalità anche con i giocatori, trasmettendo questo messaggio. Dobbiamo continuare a lavorare per cambiare il modo di stare in campo della squadra.

Contro il Sassuolo Zaniolo ha fatto il suo primo gol. Lei è soddisfatto dell’inizio di campionato del ragazzo? Può dare di più?

Sono soddisfatto di lui. E’ un giovane ma lavora bene, sia in campo che in allenamento. E’ un ragazzo con grandi doti, riponiamo molta fiducia in lui.

E’ soddisfatto del mercato? Mkhitaryan lo vede meglio centrale o esterno?

(In italiano) Vediamo domani. Come ho avuto modo di parlarne con voi, volevo un centrale si esperienza ed è arrivato Smalling, sono stato molto soddisfatto. Stesso discorso vale per Mkhitaryan e Kalinic, che conosce bene il campionato italiano. Gli ultimi arrivi mi lasciano soddisfatto e fiducioso.

Si può fare di meglio nella marcatura a zona, controllando di più l’uomo?

Certamente, stiamo lavorando molto su questo. In Italia le squadre giocano molto sulla verticale, cercando lo spazio in mezzo, stiamo lavorando per migliorare questo aspetto. Mi preme però fare una distinzione tra le due partite disputate: nel caso della Lazio il controllo della profondità è stato buono, anche perché la squadra era più bassa. Discorso diverso è stato contro il Genoa, dove abbiamo sofferto di più.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] SQUADRA – Si è svolta alle 13:00 la conferenza stampa di Paulo Fonseca, in occasione della sfida di domani pomeriggio contro […]

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Conferenze stampa