Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Focus

ASRoma Data, uno Zaniolo straripante trascina la Roma in Europa League. Primo clean sheet della stagione (TWEET)

La sfida di ieri sera contro l’Istanbul Basaksehir ha regalato alla Roma la seconda vittoria consecutiva. Analizziamo insieme i dati di singoli e collettivo

Buona la prima in Europa League per la Roma. Con un sonoro 4-0 i giallorossi ottengono i primi 3 punti nel girone J della competizione, chiudendo tranquillamente la pratica Istanbul Basaksehir. Gli uomini di Fonseca hanno regalato un’altra volta un’ottima prestazione corale, ma non solo: il 4-0 di ieri sera è frutto anche della crescita individuale di alcuni protagonisti, primo tra tutti Nicolò Zaniolo. Il gioiellino giallorosso è stato sicuramente l’uomo partita, decisivo in diverse occasioni. Secondo quanto riporta il profilo Twitter AS Roma Data, il numero 22 giallorosso ha condito la sua prestazione non solo con il gol del momentaneo 3-0, ma anche con 2 assist e tre passaggi chiave. Con il 94% di passaggi riusciti e 10 dribbling riusciti su 11, si piazza in cima alla classifica degli uomini determinanti nel match.


Non tutto però è merito di Zaniolo: anche Amadou Diawara alla sua prima presenza in una partita ufficiale, ha saputo dare il suo contributo alla vittoria finale: dai piedi del guineano sono scaturiti 46 passaggi completati (l’88,5 %), di cui uno chiave. 


Anche Javier Pastore, tornato a giocare una partita da titolare, ha saputo dare il suo contributo in campo: l’argentino ha messo a segno 19 passaggi (il 68%), servendo 3 passaggi chiave e creando 2 occasioni da gol.


Il 4-0 finale non è solo merito dei giocatori di movimento: l’Istanbul Basaksehir ha tirato poche volte in porta (solo 8, contro i 20 tiri effettuati dalla Roma), ma in quelle poche occasioni Pau Lopez si è fatto sempre trovare pronto, portando a casa il primo clean sheet del

la stagione.
Nel complesso la Roma vista ieri sera è una squadra in crescita, che sa attuare anche diverse strategie. In particolare è interessante analizzare il posizionamento di alcuni interpreti durante la fase di possesso: mentre Kolarov si abbassa per impostare la manovra, Spinazzola sale come ala destra. Anche Cristante si allarga sulla fascia destra per favorire l’inserimento di Zaniolo in mezzo allo spazio. Una tattica che ha portato i suoi frutti, e che con molta probabilità rivedremo in campo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus