Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Le eurorivali della Roma: i risultati di Wolfsberger, Monchengladbach e Basaksehir

Le squadre nel girone della Roma in Europa League hanno raccolto due vittorie e un pari

La Roma ha vinto in casa del Bologna con il punteggio di 2-1. Come i giallorossi, ovviamente, anche le squadre inserite nel Gruppo J di Europa League insieme ai capitolini hanno disputato le partite dei loro rispettivi campionati. Domenica sono scesi in campo il Wolfsberger e il Monchengladbach. Lunedì, invece, è stata la volta dell’Istanbul Basaksehir.

Gli austriaci hanno ottenuto una vittoria per 2-0 in casa dell’Hartberg grazie alle reti di Liendl su rigore al 65′ e di Novak all’88’. Il Wolfsberg è secondo in classifica a -4 dal Salisburgo capolista.

Tre punti anche per il Borussia Monchengladbach che al Borussia Park batte 2-1 il Fortuna Dusseldorf. I bianconeri hanno avuto la meglio sugli ospiti in rimonta: il Dusseldorf, infatti, è passato in vantaggio dopo appena 6 minuti con la rete di Kasim. Nel finale la rimonta dei padroni di casa con la doppietta di Thuram al 74′ e all’87’. Il Monchengladbach si porta così al sesto posto a quota 10 punti, raggiungendo Dortmund, Friburgo, Schalke e Leverkusen.

L’ultima a giocare è stata l’Istanbul Basaksehir. I turchi hanno pareggiato 1-1 sul campo del Besiktas. Gli avversari della Roma si sono portati in vantaggio al 54′ con una rete di Crivelli, poi all’84’ è arrivato il pari di Yilmaz su calcio di rigore. Il Basaksehir ha conquistato il quinto punto in 5 partite giocate.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News